Antonio Latella Ita

Antonio Latella

 

Antonio Latella (Castellammare di Stabia, 1967) studia recitazione presso la scuola del Teatro Stabile di Torino, diretto da Franco Passatore e presso La Bottega Teatrale di Firenze, diretta da Vittorio Gassman. Tra il 1986 e il 2000 lavora come attore. Nel 1998 firma la prima regia e nel 2004 si trasferisce a Berlino. Cura la Direzione artistica del Nuovo Teatro Nuovo di Napoli per la stagione 2010/2011.
Nel 2011 fonda stabilemobile - compagnia antonio latella. I suoi spettacoli, vincitori di numerosi premi, sono stati prodotti e presentati nei maggiori festival e teatri italiani e stranieri.Tra le messinscene più significative: Otello(1999) e Romeo e Giulietta (2000) di William Shakespeare (Premio Ubu 2001 per il progetto “Shakespeare e oltre”),Stretta sorveglianza (2001), I Negri (2002, Premio Girulà Migliore drammaturgia) e Querelle (2002) da Jean Genet, la trilogia su Pier Paolo Pasolini che comprende Pilade (2002), Porcile (Premio speciale Vittorio Gassman e il Premio “Teatro il Primo”) e Bestia da stile (2004), La cena de le ceneri di Giordano Bruno (2005, premio dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro, Migliore Spettacolo dell’anno), Aspettando Godot di Samuel Beckett (2007).
Nel 2004, debutta a Lione nella regia d’Opera con L’Orfeo di Claudio Monteverdi; seguono poi Orfeo ed Euridice di Gluck e Tosca di Giacomo Puccini.
Tra i suoi spettacoli più recenti - Studio su Medea (Premio UBU 2007 come spettacolo dell’anno), Francamente me ne infischio (Premio Ubu 2013 come miglior regia e miglior attrice), Un tram che si chiama desiderio (Premio Ubu e Premio Hystro 2012 come miglior regia), la trilogia russa Elettra – Oreste – Ifigenia in Tauride (vincitrice di tre categorie nell’ambito del premio russo PARADISE: miglior progetto teatrale, miglior attore Georgiy Bolonev, premio del pubblico). Nel 2013 intraprende un percorso drammaturgico sulla menzogna che sfocia in A. H., Die Wohlgesinnten da Jonathan Littell e Il Servitore di due padroni da Goldoni.

Links

Antonio Latella Official Page

Gallery